KROMÌA

ALVA NOTO AL BELLINI DI NAPOLI CON UNIEQAV: KROMÌA È PARTNER E VI RACCONTA IL NUOVO PROGETTO!

ALVA NOTO AL BELLINI DI NAPOLI CON UNIEQAV:

KROMÌA È PARTNER E VI RACCONTA IL NUOVO PROGETTO!

di Diana Gianquitto

 

Unieqav è la personalissima visione di dancefloor di Alva Noto, uno spazio tridimensionale dove tutto è possibile”.

Così Massimo Garofalo descrive su Rockshock l’ultimo progetto del grande sperimentatore musicale e visivo Alva Noto, al secolo Carsten Nicolai.

Unieqav, dopo essere stato presentato nei più importanti festival al mondo, come il Sonar di Barcellona, arriva a Napoli, al al Teatro Bellini, e Kromìa è lieta di essere per l’occasione partner di Synth, che cura la rassegna di cui fa parte l’evento.

Non a caso, visto che il lavoro dell’artista si muove da sempre non solo tra scienza e musica, ma anche tra suono e immagine. Scavalcando barriere e confini, in linea con lo spirito Kromìa di esplorazione di nuovi territori e fruizioni per l’arte.

Unieqav è l’ultimo capitolo di una trilogia una trilogia iniziata con Unitxt nel 2008, periodo in cui Noto era resident al club Uni di Tokio, e proseguita nel 2011 con Univrs. Il percorso giunge ora a un compimento di ricchezza sonora sorprendente, tra ritmi incisivi, episodi ambient, incisi noise, atmosfere rarefatte e Zen.


Visionarietà e sperimentazione sono da sempre la cifra di Carsten Nicolai, in arte Alva Noto, artista e musicista tedesco berlinese. Da anni ibrida musica, arte visiva e scienza, alla ricerca di sinestesie e sfondamenti percettivi.

Tra le tante prestigiose collaborazioni, Alva Noto lavora con Ryuichi Sakamoto e come compositore e sound designer con il regista Alejandro González Iñárritu, sia per la colonna sonora di “The Revenant” – che gli vale la nomination ai Golden Globe, BAFTA, GRAMMY e Critics’ Choice Awards – che per il progetto di realtà aumentata “Carne y Carne”. Hanno ospitato sue esibizioni il Solomon R. Guggenheim Museum di New York, il Museum of Modern Art di San Francisco, il Centre Pompidou di Parigi e la Tate Modern di Londra. Partecipa a Documenta e alla Biennale di Venezia. Sue opere sono esposte in tutto il mondo.

Qui la presentazione di Unieqav.

Info e biglietti qui.

Vi aspettiamo!

 

​ALVA NOTO – “UNIEQAV”

21 FEBBRAIO 2019, ORE 21.00

TEATRO BELLINI, NAPOLI

TICKETS: 30€- 25€

INFO: WWW.TEATROBELLINI.IT

Immagini (dall’alto):

Alva Noto, csy Teatro Bellini Napoli

Alva Noto a Sonar, csy Teatro Bellini Napoli

Il flyer dell’evento al Bellini, csy Teatro Bellini Napoli

 

(English text)

 

by Diana Gianquitto

 

Unieqav is the personal dance floor vision by Alva Noto, a 3-D space in which everything becomes possible”

That’s how Massimo Garofalo describes on Rockshock the last project by the major musical and visual artist Alva Noto, i.e. Carsten Nicolai.

Unieqav, after Sonar in Barcelona and other important festivals, is now in Naples, at Bellini Theatre, and Kromìa is proudly partner of the event.

Not by chance: Alva Noto likes breaking rules and boundaries between science, music and art. Just as Kromìa aims to do, exploring new ways of perceiving and observing art.

Here the presentation of the project Unieqav.

Info and tickets here.

We are waiting for you!

 

ALVA NOTO – “UNIEQAV”

21.2.2019, h 21.00

TEATRO BELLINI, NAPLES

TICKETS: 30€- 25€

INFO: WWW.TEATROBELLINI.IT

 

Images (from top):

Alva Noto, csy Teatro Bellini Napoli

Alva Noto at Sonar, csy Teatro Bellini Napoli

The flyer of the event at Teatro Bellini, csy Teatro Bellini Napoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: