PHOTO CARNET

“Francesca Woodman. Fotografie dalla collezione di Carla Sozzani”, a cura di Maria Savarese – Al Blu di Prussia, Napoli

PHOTO CARNET

Appunti di esperienze fotografiche da non perdere: mostre, incontri, workshops & more…

A cura di Diana Gianquitto

 

(English text below)

 

Ci sono esperienze che cambiano lo sguardo: eventi espositivi, talks d’autore, rassegne, laboratori e molto altro.

Kromìa vi segnala appuntamenti preziosi per scoprire o riscoprire la fotografia in tutte le sue forme: artisti storici o nuove ricerche, inedite o consolidate prospettive critiche, spazi e iniziative per vivere sempre più la passione fotografica.

Perché più si vede, e più si impara a vedere – e soprattutto a godere – ciò che si vive.

 

Francesca Woodman.

Fotografie dalla collezione di Carla Sozzani

a cura di Maria Savarese

– Al Blu di Prussia, Napoli –

 

Comunicato stampa:

Da venerdì 11 gennaio, la galleria Al Blu di Prussia (via Gaetano Filangieri, 42 – Napoli), lo spazio multidisciplinare di Giuseppe Mannajuolo diretto da Mario Pellegrino presenta “Francesca Woodman. Fotografie dalla collezione di Carla Sozzani”, a cura di Maria Savarese.

In mostra una selezione di quindici opere, di cui una (Untitled, 1980, Diazotype print, 360,5×97 cm),esposta per la prima volta a Napoli. Un cammeo sulla ricerca estetica della fotografa statunitense Francesca Woodman che si focalizza nel rapporto fra corpo e spazio. Tre video realizzati dall’artista fra il 1975 e il 1978 accompagnano le fotografie.

Francesca Woodman (Denver, 3 aprile 1958 – New York, 19 gennaio 1981), ha trascorso lunghi periodi in Italia e in Europa. Nelle sue fotografie predilige nudi femminili ritratti in bianco e nero, tipico del suo stile è l’indugiare su ciò che la circonda sino a diventare tutt’uno con l’ambiente grazie a effetti sfocati ottenuti con lunghi tempi di esposizione.

“Pur mettendo in scena se stessa, Francesca Woodman sembra sempre voler sparire nello spazio del racconto. In una celebre foto tre donne nude, tra cui l’artista, in piedi, in primo piano si coprono il viso con un’immagine identica del volto di Francesca.

È un’immagine rivelatrice: i corpi nudi esibiscono la loro identità di genere, ma dissimulano l’identità personale, l’io” (Cecilia Casorati, “Francesca Woodman Providence, Roma e New York”, cat. Palazzo delle Esposizioni, Valsecchi Editore, 2000, p. 23).

Francesca scopre la fotografia molto giovane, sviluppando le sue prime foto a soli tredici anni. Dopo la Abbott Academy, tra il 1975 e il 1979 frequenta la Rhode Island School of Design (RISD) e si appassiona alle opere di Man Ray, Duane Michals e Arthur Fellig Weegee. Nel 1977 si trasferisce in Italia, nel centro storico di Roma, per seguire i corsi europei della RISD a Palazzo Cenci.

A Roma si avvicina alle opere di Max Klinger, conosce alcuni artisti italiani tra cui Sabina Mirri, Edith Schloss, Giuseppe Gallo, Enrico Luzzi, Suzanne Santoro e frequenta l’ambiente artistico della Transavanguardia.

Nel 1979 Francesca rientra negli Stati Uniti, consegue il Baccalaureato (BFA) in fotografia e si trasferisce a New York. Sviluppa in alcune serie di provini a contatto il tema delle corrispondenze con gli elementi naturali: le sue braccia, rivestite di corteccia, sono rami di betulla; il suo corpo si confonde con il terreno.

Nel 1981 pubblica a gennaio uno dei suoi quaderni fotografici progettati durante il soggiorno romano: “Some Disordered Interior Geometries”. Il 19 gennaio Francesca Woodman si toglie la vita. Lontane da una specifica angoscia interiore, le sue fotografie risuonano oltre la vicenda biografica, scivolando tra pubblico e privato, tra ciò che è visibile e ciò che rimane invisibile.

La Galleria Al Blu di Prussia – Fondazione Mannajuolo presenta “FRANCESCA WOODMAN, Fotografie dalla collezione di Carla Sozzani” in occasione dell’esposizione “Between Art & Fashion” – Fotografie dalla collezione di Carla Sozzani” al Museo Villa Pignatelli – Casa della Fotografia, Napoli, in mostra dal 12 gennaio al 10 marzo 2019.

 

Date: 11/1/2019 – 10/03/2019

Luogo: AL BLU DI PRUSSIA – Via Gaetano Filangieri 42 – Napoli

Info: albludiprussia.com

 

PS: Atmosfere sospese anche in:

Giampiero Assumma, autore Kromìa

Immagine: Giampiero Assumma – GPA #5 – Csy Kromìa e l’artista

Immagine Titolo: © Francesca Woodman | Francesca Woodman, Untitled, Providence, Rhode Island, 1975 – 1978, gelatin silver print, later print by Igor Bahkt, paper size 20×25 cm., frame size 66×53,5×2,1 cm., edition 8 of 40 – Csy Al Blu di Prussia

 

E voi, conoscevate l’opera di Francesca Woodman? Cosa ne pensate della sua arte inquieta, e al tempo stesso di ribollente vitalità? Fateci sapere nei commenti!

 

(English text):

 

PHOTO AGENDA

Photographic experiences not to be missed: exhibitions, events, workshops & more…

by Diana Gianquitto

 

Some experiences change the way you see: exhibitions, talks, fairs, workshops and more.

Because the more you see, the more you learn seeing – and especially enjoying what you live.

 

Francesca Woodman.

Fotografie dalla collezione di Carla Sozzani

curated by Maria Savarese

– Al Blu di Prussia, Napoli –

 

 Al Blu di Prussia – Fondazione Mannajuolo presents “FRANCESCA WOODMAN, Fotografie dalla collezione di Carla Sozzani” in occasion of the exhibition “Between Art & Fashion – Fotografie dalla collezione di Carla Sozzani” at Villa Pignatelli – Casa della Fotografia, Napoli, 12.1-10.3.2019.

On exhibition, fifteen works, one of them (Untitled, 1980, Diazotype print, 360,5×97 cm) exhibited for the first time in Naples, plus three videos by the artist, realized among 1975 and 1978.

The relationshhip between space and the body is crucial in the work of this gifted photographer.

 

 When: 11/1/2019 – 10/03/2019

Where: AL BLU DI PRUSSIA – Via Gaetano Filangieri 42 – Napoli

Info: albludiprussia.com

 

PS: Dreamlike atmospheres also in:

Giampiero Assumma, Kromìa author

 

Images (from top):

© Francesca Woodman | Francesca Woodman, Untitled, Providence, Rhode Island, 1975 – 1978, gelatin silver print, later print by Igor Bahkt, paper size 20×25 cm., frame size 66×53,5×2,1 cm., edition 8 of 40 – Csy Al Blu di Prussia

Giampiero Assumma – GPA #5 – Csy Kromìa and the artist

 

And you? What do you think of the art of this troubled, yet delicate, artist? Let us know in the comments!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: